Bollette luce e gas più leggere grazie al teleriscaldamento

Bollette luce e gas più leggere grazie al teleriscaldamento
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

TARIFFE: AUTHORITY, +2,4% LUCE E +2,8% GAS DA OTTOBRE

Il teleriscaldamento è un sistema alternativo per la produzione di elettricità e riscaldamento che permette di ridurre gli sprechi e tagliere le bollette di luce e gas.

L’attenzione per il risparmio energetico, in questo periodo, è altissima e qualsiasi tecnologia in grado di ridurre gli sprechi (e tagliare le bollette di luce e gas) è accolta con grande entusiasmo. Tra le soluzioni alternative più interessanti per la produzione di energia c’è il teleriscaldamento, un sistema in grado di produrre contemporaneamente energia elettrica e riscaldamento a costi ridotti.

Il sistema di teleriscaldamento consiste nel trasporto di acqua calda, acqua surriscaldata o vapore, attraverso una rete di tubature sotterranee, da una centrale alle abitazioni. Il principale vantaggio di questo metodo di produzione consiste nella sua centralizzazione: l’energia viene prodotta in un unico impianto e viene poi distribuita a numerosi utenti, fornendo luce e gas. In questo modo si evitano le dispersioni di energia ed è possibile ridurre le emissioni di CO2 fino al 20% rispetto a quelle delle caldaie individuali.

La produzione di energia termica ed elettrica che si ottiene dalle centrali ad alta tecnologia che producono teleriscaldamento è distribuita nelle 24 ore e consente di ottenere un rendimento termico molto elevato. Un altro vantaggio del teleriscaldamento è che può essere alimentato da fonti di energia rinnovabile, come gas naturale e biomasse. Il sistema può essere impiegato per produrre energia elettrica e calore nei centri abitati di nuova costruzione, con un grande vantaggio per tutti gli utenti, che possono ottenere una sensibile riduzione delle bolletta luce e gas.

Il teleriscaldamento è molto utilizzato nel nord Europa, mentre in Italia è un sistema ancora poco diffuso, anche a causa degli alti costi per la realizzazione degli impianti. Alcuni esempi virtuosi mostrano però l’efficienza degli impianti di teleriscaldamento, per esempio le opere realizzate da Coefely, società del Gruppo Gdf Suez, in Piemonte, nel Comune di Biella, e a Torino in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006. In queste aree gli impianti di teleriscaldamento soddisfano sia il fabbisogno di energia elettrica, sia quello di riscaldamento.

Chi non può sfruttare i sistemi di teleriscaldamento per la produzione di energia nella propria casa, può comunque cercare di evitare gli sprechi e ridurre le bollette, mettendo in atto qualche piccolo accorgimento ma soprattutto scegliendo le tariffe di luce e gas più convenienti sul libero mercato. Con l’aiuto del servizio di confronto energia di SuperMoney è possibile avere una panoramica sulle offerte di energia elettrica e gas dei maggiori operatori, tra cui Enel Energia, Eni, Sorgenia, Edison e molti altri, e ottenere un notevole risparmio sui costi energetici.

509

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 24/11/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08