Buoni Fruttiferi Postali: i consigli per scegliere

Buoni Fruttiferi Postali: i consigli per scegliere

buono fruttifero postale

Chi, come si dice spesso, vuole “mettere i soldi alla posta“, di solito apre un libretto di risparmio postale, ma se dai propri soldi vuole ottenere dei rendimenti annui netti un po’ più elevati può anche puntare sull’investimento in Buoni Fruttiferi Postali. Trattasi, nello specifico, di titoli emessi sempre dalla Cassa Depositi e Prestiti, garantiti dallo Stato, e distribuiti in esclusiva sempre da parte di Poste Italiane. Rispetto al passato, oramai ci sono Buoni Fruttiferi Postali per tutti i gusti e, comunque, sempre con la garanzia di restituzione del capitale più gli interessi maturati a scadenza.

Così come per i libretti di risparmio postale, anche i buoni fruttiferi non hanno spese di apertura, di gestione e di rimborso; l’unica imposta da pagare è quella relativa alle ritenute sugli interessi lordi così come prevede la Legge. Rispetto al passato, inoltre, i buoni fruttiferi si possono sia sottoscrivere presso gli Uffici postali, come al solito, sia via Internet da parte di tutti i clienti postali abilitati a BancoPosta online.

Ma quali sono i migliori buoni fruttiferi? Ebbene, l’investimento migliore in buoni fruttiferi è quello più adatto alle proprie esigenze ed in particolare alla durata dell’investimento. Ad esempio, per chi vuole investire con un’ottica di breve periodo, c’è il buono fruttifero a 18 mesi che garantisce nel tempo un rendimento crescente.

La caratteristica dei buoni fruttiferi è proprio questa: più è lunga la durata, più il rendimento offerto anno dopo anno tende a salire. E così, ad esempio, il buono fruttifero ordinario, che può arrivare a durare fino a 20 anni, offre un rendimento fisso crescente che è attualmente pari allo 0,55% alla fine del primo anno, ma poi va a salire di anno in anno fino ad arrivare al 18-esimo, 19-esimo e 20-esimo anno al 4% lordo. Poste Italiane con i buoni fruttiferi offre anche l’opportunità di mettere da parte un capitale, che si rivaluta nel tempo, per i propri figli o per i nipoti con i buoni fruttiferi postali per minori che restituiscono capitale più interessi maturati al compimento del 18-esimo anno di età.

Immagine tratta da: www.eyeonspain.com

412

Fonte | Poste Italiane

Segui NanoPress

Gio 06/05/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08