Capodanno: Fipe, cenone e veglione meno cari

Capodanno: Fipe, cenone e veglione meno cari

brindisi capodanno

Buone notizie per gli amanti del Capodanno trascorso fuori casa con tanto di cenone e di veglione. Secondo quanto rende noto la Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, in media la classica serata di Capodanno con il cenone più il veglione costerà tra pochi giorni 81,10 euro, ovverosia il 2,9% in meno rispetto allo scorso anno; ed a fronte del calo dei prezzi, la Federazione nel contempo rileva come cresceranno dell’1,1%, a quota 5,6 milioni, rispetto alla notte di San Silvestro dello scorso anno, le persone che sceglieranno il ristorante per festeggiare il nuovo anno.

Secondo Lino Enrico Stoppani, presidente della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, le festività di fine anno saranno sobrie ma non all’insegna della crisi, visto che il giro d’affari per i ristoratori è atteso a quota 434,7 milioni di euro, in calo dell’1,8% ma solo in virtù del fatto che gli operatori del settore della ristorazione hanno abbassato i prezzi.

Nel rapporto di uno su tre, infatti, i ristoranti hanno tagliato i prezzi di cenone più veglione al fine di favorire l’incontro tra domanda ed offerta. D’altronde, come sottolineato dal Presidente della Fipe, il 2009 è stato un anno difficile per il comparto, visto che ben 16 mila piccole imprese tra ristoranti e bar hanno chiuso i battenti senza tra l’altro poter fruire di alcun sostegno pubblico; ragion per cui i ristoratori hanno deciso di abbassare i prezzi anche per agevolare le famiglie, con parenti ed amici, a passare la serata del 31 in spensieratezza.

Immagine tratta da: www.ristorantealcorsica.it

320

Segui NanoPress

Lun 28/12/2009 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08