Decreto sviluppo: scontro tra consumatori e banche sui nuovi tassi d’usura

Decreto sviluppo: scontro tra consumatori e banche sui nuovi tassi d’usura
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

mutui modifica soglie usura

La modifica della soglia del tasso di usura inserita nel decreto sviluppo vede uno scontro aperto tra banche ed associazioni dei consumatori: secondo gli istituti, consentirà di “aprire le porte del credito a soggetti che avevano difficoltà a ricevere prestiti dalle banche” ha dichiarato il presidente dell’Abi (l’associazione delle banche italiane) Giuseppe Mussari. Per l’Adiconsum, invece, questo cambiamento dei tassi soglia “rischia di aumentare i costi a carico delle famiglie fino al 30-40%” per i mutui.

”La soglia del tasso di usura risultava particolarmente penalizzante per una parte della clientela che aveva un un profilo di rischio più elevato” e tendeva a finire nel circuito illegale, ha sostenuto Mussari nella trasmissione “La telefonata” di Canale 5, difendendo la norma che modifica la rilevazione dei tassi di soglia antiusura.

Opposto il parere dell’associazione consumatori: “Con il nuovo decreto legge, un mutuo che oggi ha un tasso del 3-4% potrebbe essere offerto dalle banche anche al 6-7%. La stessa formula del tetto massimo del tasso di usura che potrebbe sembrare un vantaggio per le famiglie potrebbe rivelarsi un boomerang perché modificabile in caso di forte innalzamento dei tassi” dichiara il segretario Adiconsum Pietro Giordano.

L’associazione chiede pertanto “che le modifiche alla rilevazione dei tassi usura siano effettuate nell’ambito di un progetto complessivo di revisione che preveda: l’approvazione della legge per combattere il sovraindebitamento ferma in Parlamento da 10 anni, il rifinanziamento del Fondo per la sospensione delle rate e la sua estensione anche alle rate del credito al consumo, forme dedicate di accesso al credito per le famiglie meno abbienti, inasprimento delle pene per gli usurai, finanziamento certo e continuativo del Fondo di prevenzione usura e revisione complessiva della legge 108/96″.

330

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 09/05/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08