Detrazioni modello 730 2013: cosa si può scaricare

Detrazioni modello 730 2013: cosa si può scaricare

detrazioni modello 730 2013 cosa si può scaricare

Da qualche giorno, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito il modello del 730 anno 2013. Per quest’anno, sono tante le novità in arrivo con la dichiarazione dei redditi per i contribuenti italiani: parliamo in particolare dell’introduzione e la natura sostitutiva dell’Imu; ma non è tutto, infatti vista l’importanza degli immobili entrano in gioco anche le modifiche alle popolari detrazioni del 36% e del 55%. Scopriamo insieme tutte le novità in arrivo, le detrazioni del modello 730 2013 e quindi cosa si può scaricare.

Clicca qui per scaricare il modello 730 anno 2013 e le relative istruzioni alla compilazione

Il modello 730 anno 2013 porta con sè tante novità in merito alle detrazioni. Scopriamo cosa i contribuenti potranno scaricare con la dichiarazione dei redditi relativi al 2012 da effettuarsi entro la metà del 2013.

Per quanto riguarda le detrazioni sulla ristrutturazione di un immobile, la detrazione passa da 48mila a 96mila euro. Il bonus va ripartito in dieci anni, con quote di pari importo; lo sconto è valido anche per gli interventi di ricostruzione o ripristino degli immobili danneggiati a seguito di eventi calamitosi. In poche parole, per una ristrutturazione di 50.000 euro si avrà diritto a un bonus di 2.500 euro ogni anno per dieci anni. Bisogna però tenere a mente che per ottenere la detrazione, è necessario indicare nella dichiarazione dei redditi tutti i dati catastali dell’immobile. Si ricorda infine che il contribuente dovrà conservare l’atto di notorietà, l’autocertificazione e la certificazione dell’amministratore dello stabile.

Passiamo al tasto Imu. Chi possiede una casa vuota o concessa in comodato d’uso potrà non pagare l’Imposta municipale unica su quell’immobile e nemmeno l’Irpef con le relative addizionali. Saranno esenti dal pagamento dell’ Imu anche i contadini che lavorano direttamente su un terreno di loro proprietà: questi pagheranno le tasse solamente sul reddito ottenuto dal lavoro agrario. Inoltre, i possessori di immobili di interesse storico o artistico, con il modello 730/2013 devono dire addio a tutte le agevolazioni di cui hanno goduto fino ad ora. Come previsto da una nota ufficiale, entrerà in vigore l’annullamento del “regime favorevole per la determinazione del reddito dei fabbricati locati di interesse storico o artistico”.

Al via nel 2013, la detrazione d’imposta per chi sostituisce lo scaldabagno, detrazione che ammonta ad una percentuale del 55%. Lo sconto varrà però solo se si sostituisce il vecchio scaldabagno con uno di quelli dotati di pompa di calore dedicata alla produzione di acqua calda sanitaria. Anche in questo caso l’Agenzia delle Entrate ha specificato che, per utilizzare le agevolazioni, le spese devono essere pagate con bonifico bancario o postale, da cui risultino causale del versamento, codice fiscale del beneficiario della detrazione e numero di partita Iva o codice fiscale del soggetto a favore del quale è effettuato il bonifico.

Bruta notizia invece su un altro fronte: il contributo al Servizio Sanitario Nazionale (Ssn) del premio assicurativo di responsabilità civile per i veicoli può essere portato in detrazione soltanto per la parte che eccede i 40 euro, il che significa che chi paga la propria polizza Rc auto meno di 402 euro l’anno non avrà più diritto ad alcuna deduzione. Il contributo al Ssn è quella parte di premio (il 10,5%) che tutti gli automobilisti, attraverso le compagnie, devono versare allo Stato a copertura dei feriti e delle vittime della strada ogni volta che paghiamo il premio di un’assicurazione obbligatoria, a prescindere dal mezzo (camion, auto, moto, scooter) e dal tipo di polizza. La voce di spesa del contributo Ssn va indicata nella dichiarazione dei redditi nel quadro “Oneri e Spese”.

651

Segui NanoPress

Mar 05/03/2013 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08