Digitale terrestre: Sky, presto canali in chiaro

Digitale terrestre: Sky, presto canali in chiaro

canali televisivi in chiaro

Tra non molto tempo potremo vedere sul digitale terrestre dei canali televisivi in chiaro di Sky. L’Unione Europea ha infatti votato favorevolmente all’ingresso di Sky in anticipo sul digitale terrestre attraverso la possibilità di partecipare alle gare per l’assegnazione delle frequenze. Trattasi nel complesso di una buona notizia per il consumatore visto che a regime sarà possibile poter avere una maggiore libertà di scelta sebbene Mediaset, nella giornata di ieri, abbia fatto la voce grossa annunciando il ricorso visto che Sky ha una posizione di monopolio nel mercato della pay tv satellitare.

In ogni caso, i consumatori dovranno attendere molto tempo prima di poter, ad esempio, andare ad acquistare il cinema e/o il calcio di Sky sul digitale terrestre; il via libera dell’UE all’ingresso di Sky nel digitale terrestre è infatti condizionato e subordinato alla trasmissione in chiaro fino al 2015, ragion per cui fino a tale anno non potranno esserci canali Sky a pagamento sulla piattaforma dove, invece, c’è Mediaset Premium.

Intanto, appresa la notizia, l’Adiconsum ha colto l’occasione per chiedere a Sky di “cambiare sistema”, ovverosia di adottare delle scelte rispettose dei diritti dei consumatori. In particolare, l’Associazione, tra l’altro, chiede che i clienti abbiano libertà d’accesso al call center con chiamata gratuita e non con un numero a pagamento, mentre per quel che riguarda le controversie viene altresì chiesta l’introduzione della conciliazione paritetica.

Secondo quanto dichiarato dal Segretario Nazionale dell’Adiconsum, Pietro Giordano, Sky ha fino ad ora vissuto su un’isola felice, ma è ora di cambiare sistema, e per questo tra l’altro vengono chiesti all’Agcom controlli più stringenti per quel che riguarda il libero accesso con i decoder a tutte le piattaforme di trasmissione televisiva. In questi anni, infatti, si è assistito ad un proliferare di tecnologie e di standard che hanno portato molte famiglie a “collezionare” quattro/cinque telecomandi per poter vedere l’offerta televisiva sulle varie piattaforme.

376

Fonte | Adiconsum

Segui NanoPress

Mer 21/07/2010 da in .

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Mizzi80 21 luglio 2010 13:29

E’ una buona notizia per noi utenti. Con Sky sul digitale si guadagna in qualità

Rispondi Segnala abuso
Marcellina 21 luglio 2010 15:52

se sky riesce a mantenere la qualità dei suoi prodotti anke sul digitale terrestre nn può essere ke un bene x la tv italiana…

Rispondi Segnala abuso
28 luglio 2010 10:22

Ma l’Adiconsum ha preso provvedimenti anche nei confronti di mediaset e dahlia che prima hanno venduto una scheda pay per view e dopo un anno per usarla dovevi sottostare un abbonamento ?

Rispondi Segnala abuso
Massimo 2 3 settembre 2010 01:42

MA MEDIASET INVECE DI FARE LA VOCE GROSSA SUL MOTIVO PERCHè SKY ENTRERà A FAR PARTE NEL DIGITALE TERRESTRE PENSI AD AUMENTARE I CANALI SUL MUX 2 E NON SUL MUX 1 SOPRATTUTTO CON IL LANCIO DI BIS PERCHè ALLORA IO POSSO DIRE CHE SE SKY SE HA IL MONOPOLIO NEL
MERCATO DELLA PAY TV SATELLITARE C ‘è L’HA ANCHE MEDIASET IL MONOPOLIO NEL
MERCATO DELLA PAY TV SUL DIGITALE TERRESTRE COL MUX 1 E QUINDI è DELETERIO IL SUO FARE VOCE GROSSA NEI CONFRONTI DI SKY.

Rispondi Segnala abuso
Donato 20 maggio 2012 22:20

volevo sapere se il canale ladychannel si potra vedere anche su dgt…grazie.

Rispondi Segnala abuso
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08