Esenzione canone Rai 2012: i requisiti

Esenzione canone Rai 2012: i requisiti

canone rai esenzione 2012

Il canone Rai, ovvero la tassa sul possesso di un apparecchio televisivo, andrà presto pagata da parte di tutti i contribuenti italiani che dispongono di una TV o di altro dispositivo utile per poter ricevere i canali televisivi. Non tutti gli italiani dovranno però procedere al pagamento del canone. Vediamo insieme quali sono i principali casi di esenzione canone Rai 2012.

Le esenzioni canone Rai 2012:

  • Soggetti di età pari o superiore ai 75 anni: in seguito alla legge 24 dicembre 2007, n. 248, sono esentati tutti i cittadini italiani che hanno compiuto 75 anni di età entro il termine di pagamento del canone, non convivono con altri soggetti diversi dal coniuge titolare di reddito proprio, e posseggono un reddito che, unitamente a quello del proprio coniuge convivente, non sia superiore ai 516,46 euro per tredici mensilità.
  • Militari Forze Armate Italiane: l’esenzione è prevista per Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate. Il canone andrà invece pagato in caso di televisore all’interno di alloggi privati, anche se situati all’interno delle strutture militari.
  • Militari di cittadinanza straniera delle Forze Nato: l’esonero da parte dei militari di cittadinanza straniera appartenenti alle forze armate della Nato di stanza in Italia è richiedibile scrivendo al SAT (Sportello Abbonamenti TV), allegando dichiarazione del Comando da cui dipende l’interessato, o autocertificazione.
  • Agenti diplomatici e consolari: gli agenti sono esonerati dall’obbligo di corrispondere il canone di abbonamento a condizione che nel paese da loro rappresentato pure i nostri rappresentanti diplomatici ivi accreditati godano di uguale trattamento.
  • Rivenditori e riparatori TV: sono esonerate dal pagamento del canone le imprese che esercitano attività di riparazione o commercializzazione di apparecchiature di ricezione radio televisiva.

326

Segui NanoPress

Gio 22/12/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Emilio 22 dicembre 2011 23:07

io non sono in possesso dei requisiti sopra citati . mi chiedo se non ricevendo più il segnale dei canali rai da un mese circa non per mia scelta ma per negligenza della stessa rai potrei avere il diritto ad essere esonerato da tale onere.

Rispondi Segnala abuso
Giuliana 22 dicembre 2011 23:34

Da quando ho acquistato una tv con decoder incorporato non vedo più i canali RAI. Ho diritto a non pagare più il canone????

Rispondi Segnala abuso
Alessi 22 dicembre 2011 23:59

Nessuno che rispetti l’articolo 53 comma 2 della Costituzione!!!!!!!! dove è andato a finire il criterio della progressività dell’imposta?
Il principio della progressività, art. 53, co. 2, Cost., prevede un sistema tributario in cui le aliquote aumentano con l’aumentare del reddito in maniera progressiva. Questo è uno strumento di perequazione fra i diversi contribuenti.
Esempio: il cittadino che supera solo di 1 centesimo il reddito di 516,46 euro per tredici mensilità, è costretto a pagare(PER UN SOLO CENTESIMO IN PIU’) tutto il canone. Si vengono a creare allora tante sperequazioni. Appunto per questo è stato scritto l’articolo 53 della Costituzione ma sembra che a nessuno interessi!!! e questo è sbagliato.

Rispondi Segnala abuso
Garibaldi 23 dicembre 2011 05:22

perchè si paga una tassa sulla tv e da quando?

Rispondi Segnala abuso
Aldo 23 dicembre 2011 12:07

LA solita fregatura,ho 75 anni ma percepisco 840 euro mensili,ho moglie ed un figlio a carico 22 disoccupato..non mi spetta l’esenzione..xche’ sono ricco di buffi….e’ esentato chi muore di fame ..xche’ oggi con 840 euro non bastano x arrivare alla 2 settimana…..VERGOGNA…VERGOGNA….POVERA ITALIA…..

Rispondi Segnala abuso
DIMMITUTTO 23 dicembre 2011 13:47

I NOSTRI POVERI SOLDI, BUTTATI PER ”GODERE” DI ALTRETTANTI ”POVERI” PRODOTTI…
CHE FREGATURA!!! BISOGNEREBBE DAVVERO FARE ‘OBIEZIONE DI COSCIENZA’ E DESTINARE L’IMPORTO DELLA TASSA A CHI HA VERAMENTE BISOGNO PER SOPRAVVIVERE.

Rispondi Segnala abuso
Renzo 24 dicembre 2011 21:59

No caro Emilio il canone e’ sull’apparecchio ricevente non sul servizio offerto.
E’ come il bollo auto,lo paghi anche se percorri 100 km all’anno.

Rispondi Segnala abuso
Margherita 4 gennaio 2013 14:53

E’ vero che il bollo auto lo paghi anche se percorri 100 km l’anno, ma se l’auto la lasci sempre in garage, non lo paghi. Allora se hai il televisore, ma non l’antenna non devi pagare il canone???

Segnala abuso
Giovanna 12 gennaio 2012 12:07

da anni pago il canone TV con l’addebito bancario, come per altre bollette, ora dalla AgenziA delle Entrate mi arriva per il 2012 il bollettino postale. Vorrei sapere se x il 2012 non è più possibile pagare con l’addebito in banca. Posso avere una risposta in merito?

Rispondi Segnala abuso
Giovanni 19 gennaio 2012 08:43

@Giovanna: vai in banca e fai la revoca.

Cmq mi chiedo: i controllori lo pagano il canone o sono esentati? I dipendenti RAI lo pagano il canone o sono esentati? Perchè non si fa un confronto tra gli abbonati a SKY e Mediaset premium si scoprirebbero moltissimi evasori.
Ma siccome im molti hanno le mani in pasta ….. chi controlla i controllori?

Segnala abuso
Paolo 20 gennaio 2012 01:24

A parte il fatto che 112 euro per vedere programmi di scarsa qualità e scarso interesse sono troppi, ma mettiamoci anche il fatto che da quando stiamo facendo il passaggio totale al digitale, i canali rai (specialmente rai1, rai2 e rai3) sono sempre disturbati. Film di prima visione neanche a parlarne (mai visto sulle reti Rai) e pubblicità in maniera smisurata, sempre gli stessi programmi (basta con Sanremo, Prova del Cuoco, ecc!!) e sempre le stesse facce….preferisco pagare Mediaset Premium e Sky, almeno mi danno un tv di qualità!!!

Rispondi Segnala abuso
Alex 20 gennaio 2012 09:50

Purtroppo i 112 euro non sono un canone ma una vera e propria tassa per il solo possesso del televisore e la legge l’hanno scritta gli antenati degli attuali politici in modo da darci la supposta in qualunque modo. Infatti l’articolo recita “ogni apparecchio atto o adattabile a ricevere, ecc. ecc.” Per questo motivo anche il semplice possedere un monitor per PC si dovrebbe pagare la tassa.
Purtroppo, e lo vediamo in questi giorni, i nostri governanti non vogliono che Monti metta le mani sulla RAI. Ci siamo chiesti il perchè? Risposta facilissima. La RAI che dovrebbe essere tv di stato non è altro che un mezzo suddiiso tra i partiti. Lo scandalo è che oltre i soldini del “canone” prendono moltissimi altri soldini dalla pubblicità e sorge spontanea un’altra domanda: ma che fine fanno tutti questi soldini? La soluzione è una soltanto: privatizzare la RAI e farla vivere solo con i proventi pubblicitari come le TV private e come le tv private criptare tutti i segnali in modo che chi la vuol vedere si abbona, tipo SKY e mediaset premium. Se così fosse andrbbe in fallimento e se lo meriterebbe .

Segnala abuso
Luca 7 febbraio 2012 16:06

Il canone non dovrebbe essere pagato da NESSUNO come fanno a dimistrare che IO sn il proprietario della TV che ho in casa, (es. per il bollo auto tassa di possesso è dimostrabile chi è il proprietario tramite libretto, targa ecc…) per la TV no!!

Rispondi Segnala abuso
Ago 9 febbraio 2012 16:47

io la rai non la voglio come devo fare staccatemela pago diecimila volte sky oppure premium ma no la rai e una tassa sulla tv…io compro un tvcolor che costa 100euro e per tutta la vita ti devo questa tassa ladra pretesa senza scelta di partecipare o no….

Rispondi Segnala abuso
GDG 10 luglio 2012 12:39

E I DISOCCUPATI? PERCHE’ DEVONO PAGARE FACESSERO PAGARE GLI ANZIANI RICCHI, I MILITRI CHE HANNO UNO STIPENDIO SUPERIORE AI 20MILA EURO E CHI VENDE GLI APPARECCHI SAT CHE GUADANGA MOLTISSIMO!!!! NON CI SANNO PROPRIO FARE, SANNO SOLTANTO SUCCHIARE SALLA MAMMELLA CHE ORMAI NON DA PIU’ LATTE!!!

Rispondi Segnala abuso
Alessio 20 luglio 2012 01:18

Io invece cosa dovrei fare?
Non posseggo un apparecchio televisivo da anni e non guardo la TV da almeno 3 anni ma da gennaio la rai mi ha gia sollecitato 2 volte al pagamento del canone di quest’anno.
Considerando che:
non ho mai acquistato un apparecchio TV, ne intendo minimamente acquistarlo in futuro cosa dovrei fare rispetto a questi solleciti di pagamento?

Chiedo inoltre: il canone deve essere pagato dal proprietario dell’apparecchio o dall’utilizzatore finale dello stesso?
Se ad esempio l’apparecchio ricevente del segnale è stato comprato da una persona che paga regolarmente il canone tutti gli anni e poi lo avesse affidato a Mario Rossi senza comunicarne in alcun modo il “passaggio di utente” e continuando comunque in seguito a pagare il canone, deve Mario Rossi pagare anch’egli il “pizzo di stato”?

L’idea di dover pagare una fottutissima tassa per un servizio che non voglio e non posso ricevere è malsana…

Segnala abuso
Marina gri 13 luglio 2013 22:23

per cortesia volevo sapere se pur non possedendo un televisore devo comunque pagare il canone ?

Rispondi Segnala abuso
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08