Incentivi cucine, moto ed elettrodomestici

Incentivi cucine, moto ed elettrodomestici
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

incentivi cucine

Il Consiglio dei Ministri, dopo che l’Esecutivo per quest’anno ha deciso di non rinnovare gli ecoincentivi auto, ha comunque varato in data odierna un pacchetto di agevolazioni attraverso il cosiddetto “Decreto Incentivi“, che punta a sostenere altri settori dell’economia diversi dall’automotive, ed in particolare il comparto degli elettrodomestici, quello delle due ruote ma anche l’abitazione al fine di renderla “ecologica“. I soldi messi sul piatto dal Governo non sono comunque tanti: trattasi di “soli” 300 milioni di euro di incentivi che di sicuro andranno a ruba e che da alcune Associazioni dei Consumatori sono stati contestati proprio in virtù del basso plafond.

Ancora i dettagli definitivi del Decreto non si conoscono, ma le attese parlano di un bonus robusto, pari a ben 1000 euro, per acquistare per la casa una cucina ad incasso “verde”, ovverosia con caratteristiche di basso impatto ambientale; incentivi, con la formula della rottamazione, sono altresì previsti anche per dire addio, ad esempio, alla vecchia lavastoviglie, o al forno elettrico, e comprarne uno nuovo a basso consumo. In questo caso gli incentivi sono dell’ordine delle decine di euro per ogni elettrodomestico acquistato, con un massimo pari a 130 euro per elettrodomestici come la lavastoviglie, e sugli 80 euro per un piano cottura.

C’è chiaramente grande attesa per quel che riguarda le modalità di fruizione, i requisiti e gli aspetti tecnici per l’erogazione degli incentivi a favore di quei cittadini che ne faranno richiesta; i membri del Governo, tra l’altro, nonostante la dote di incentivi non proprio altissima, hanno discusso molto in merito alle risorse da definire per garantirne la copertura finanziaria.

Il Decreto Incentivi non permetterà di fruire di sconti solamente per cucine ed elettrodomestici; anche per i motorini, infatti, è atteso un bonus di 750 euro a patto che si tratti di un veicolo a due ruote avente un basso impatto ambientale. Inoltre, ci si attende che questo incentivo raddoppi a ben 1.500 euro nel caso in cui il cittadino decida di acquistare un mezzo a due ruote con alimentazione completa o mista che sia in tutto o in parte elettrica.

Immagine tratta da: gmgimo.vcc.ro

431

Fonte | Repubblica.it

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Ven 19/03/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08