Maternità: a chi e quando spetta il pagamento dell’indennità

Maternità: a chi e quando spetta il pagamento dell’indennità

La legislazione italiana sul lavoro tutela la donna, durante la maternità, sia prima che dopo il parto al fine di garantire al nuovo nato una giusta ed adeguata assistenza. In particolare, le lavoratrici madri hanno il diritto all’astensione obbligatoria, ovverosia ad assentarsi dal lavoro due mesi prima del parto e nei tre mesi successivi, che possono diventare quattro dietro certificazione medica.

L’indennità – secondo quanto rende noto l’Inps – spetta alle lavoratrici dipendenti (anche alle lavoratrici agricole, alle lavoratrici a domicilio, alle colf e alle badanti), ma anche alle lavoratrici autonome (coltivatrici dirette, mezzadre e colone, imprenditrici agricole a titolo principale, artigiane e commercianti), alle libere professioniste e alle lavoratrici iscritte alla Gestione separata (che versino per il 2006 l’aliquota del 18,20%). L’indennità spetta anche al padre, lavoratore, in alternativa alla madre lavoratrice in casi particolari (decesso o grave malattia della madre, abbandono ecc.).

L’indennità di maternità, pari all’80% della retribuzione media giornaliera o della retribuzione “convenzionale” in caso di lavoro autonomo o di libera professione, viene pagata dall’Inps, ed in particolare per le lavoratrici dipendenti viene anticipata dal datore di lavoro. Spesso, tra l’altro, i contratti collettivi nazionali di lavoro garantiscono un’indennità pari al 100% della retribuzione, ed in tal caso sarà il datore di lavoro a pagare la differenza.

La domanda per ottenere l’indennità di maternità, avendone i requisiti, può essere presentata tramite i Patronati, i quali per legge debbono offrire assistenza gratuita, oppure per posta inviando i moduli MAT (per le lavoratrici dipendenti) e MAT.AUT (per le lavoratrici autonome), debitamente compilati, disponibili presso le sedi Inps ma anche scaricabili sul sito dell’Istituto www.inps.it alla sezione “moduli”.

325

Segui NanoPress

Lun 09/10/2006 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08