Pompe bianche: sono ancora troppo poche

Pompe bianche: sono ancora troppo poche
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

pompe bianche 2011

In Italia le pompe bianche, purtroppo, sono ancora troppo poche. A metterlo in evidenza è la Federconsumatori che, comunque, invita gli automobilisti a rifornirsi quando possibile presso questi distributori la cui lista è consultabile dal sito Internet dell’Associazione dei Consumatori. D’altronde i prezzi dei carburanti sono oramai insostenibili, anche perché, come se non bastasse, il Governo ha deciso di aumentare l’accisa nei giorni scorsi al fine di reperire fondi per la cultura.

Ma non sono solamente i petrolieri che dal rialzo di benzina e diesel ci guadagnano. Proprio la Federconsumatori mette in risalto come grazie all’imposta sul valore aggiunto (Iva) sui carburanti lo Stato italiano stia incassando molto di più in quanto a differenza delle accise l’Iva è una tassa mobile, ovverosia aumenta in proporzione all’incremento di prezzo.

Nel dettaglio, l’Associazione dei Consumatori s’è fatta quattro conti rilevando come dallo scorso mese di marzo ad oggi lo Stato stai guadagnando 99 milioni di euro in più al mese sul gasolio, e 52 milioni di euro in più sulla benzina. Questo significa, su base annua, che il surplus è pari a ben 1,8 miliardi di euro, un vero e proprio tesoretto!

Quindi, quando possibile è bene che l’automobilista, per risparmiare, faccia rifornimento presso le pompe “no logo” dove la benzina ed il diesel possono arrivare a costare fino a 8-9 centesimi di euro in meno al litro, con un risparmio complessivo che può arrivare fino a 4 euro al pieno.

Mentre il Governo, secondo la Federconsumatori, dovrebbe in tempi brevi alleviare le sofferenze degli automobilisti attuando l’accordo-protocollo sottoscritto con la filiera petrolifera nei mesi scorsi. Altrimenti l’inflazione in Italia, già al 2,5% su base annua, rischia ulteriori impennate con tutto quel che ne consegue.

336

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 12/04/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08