Prezzi Carburanti: più bassi con l’apertura alla grande distribuzione

Prezzi Carburanti: più bassi con l’apertura alla grande distribuzione

prezzi carburante

Il recente taglio temporaneo delle accise sui carburanti varato dal Governo, e scattato il 20 marzo scorso, rappresenta una miseria, consentendo un risparmio di appena 1 euro a pieno. A farlo presente è il Codacons, preoccupato per la nuova raffica di rincari derivanti dalle speculazioni e dalle quotazioni record del petrolio.

Con la benzina e il gasolio a questi livelli, sottolinea il Presidente del Codacons, Carlo Rienzi, si profila una stangata di circa 510 euro annui a famiglia: 150 euro annui in più solo per il pieno alla propria auto, a cui si aggiungono, sempre su base annua, 140 euro per il riscaldamento domestico, 80 euro per il gas, 40 euro per la luce, e 100 euro per rincari generalizzati nel settore alimentare.

Di conseguenza, oltre ad un nuovo decreto che porti ad 8 centesimi al litro il taglio fiscale sui carburanti, l’Associazione auspica l’apertura rapida e senza ostacoli della vendita presso la grande distribuzione che, come noto, comporterebbe una riduzione dei listini fino a 7 centesimi di euro al litro.

232

Fonte | Codacons

Segui NanoPress

Gio 10/04/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08