Prezzi carne: aumentano fino a 20 volte dalla stalla alla tavola

Prezzi carne: aumentano fino a 20 volte dalla stalla alla tavola

prezzi carne

Il primo intervento del garante per la sorveglianza sui prezzi riguarda il settore delle carni, proprio dove è diventata insostenibile la forbice tra i prezzi alla produzione e quelli al consumo, con i prezzi dalla stalla alla tavola che aumentano di oltre cinque volte per il coniglio e fino a venti volte dal maiale al prosciutto.

A farlo presente è la Coldiretti sottolineando come i consumatori siano costretti a sopportare costi insostenibili che mettono a rischio i consumi con cali del 4,2 per cento per la carne bovina e del 2,3 per cento per quella di maiale. Alla carne, tra l’altro, vengono destinati 106 euro dei 467 spesi in media ogni mese dalle famiglie per l’alimentazione.

Ad esempio, il prezzo del coniglio aumenta del 430 per cento dalla stalla alla tavola a causa delle distorsioni nella distribuzione commerciale. Il prezzo medio pagato dai consumatori si avvicina infatti agli 8 euro al chilo, mentre agli allevatori è riconosciuto un importo di circa 1,5 euro al chilo che mette a rischio la sopravvivenza dei circa 5mila allevamenti presenti in Italia.

202

Fonte | Coldiretti

Segui NanoPress

Gio 31/01/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08