Stufette elettriche: guida all’acquisto

Stufette elettriche: guida all’acquisto

L’inverno è mite, molto mite: anzi, è il più “caldo” degli ultimi 150 anni, ma se arriva il freddo pungente una stufetta elettrica può essere molto utile. E allora Primo Mastrantoni, segretario dell’Aduc – Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori – ci fornisce alcuni consigli per gli acquisti.

Innanzitutto, il segretario fa presente che il consumo di una stufetta elettrica è molto oneroso e può di conseguenza incidere sensibilmente sulla bolletta elettrica in caso di utilizzo prolungato. Ed è per questo che vengono consigliati i termoventilatori in quanto riscaldano più rapidamente l’ambiente circostante.

In ogni caso, chi volesse acquistare una stufetta elettrica deve prendere in considerazione il fatto che la presenza del solo marchio “CE” non è sinonimo di assoluta sicurezza, visto che molte stufette sono prodotte nei paesi asiatici, in particolare in Cina. Oltre al marchio “CE”, infatti, l’ADUC consiglia di acquistare stufette che presentino anche il marchio IMQ, che certifica la sicurezza elettrica del prodotto. E per le stufette da bagno, infine, si raccomanda di acquistare quelle a prova di umidità, riconoscibili o dalla targhetta con il simbolo di un triangolo con gocce d’acqua al suo interno, o dalle sigle “IPX4″ o “IPX5″.

239

Fonte | ADUC

Segui NanoPress

Sab 13/01/2007 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08