Tassi attivi e passivi: il Codacons vigilerà sull’applicazione del decreto Bersani

Tassi attivi e passivi: il Codacons vigilerà sull’applicazione del decreto Bersani

tassiattivi.jpg

Le variazioni dei tassi di interesse conseguenti a decisioni di politica monetaria riguardano contestualmente sia i tassi debitori che quelli creditori, e si applicano con modalità tali da non recare pregiudizio al cliente.

A ricordarlo è il Codacons, in accordo con il Decreto Bersani, dopo che nella giornata di ieri la Banca Centrale Europa ha innalzato i tassi al 3,75%, per la settima volta dal dicembre 2005. Tale decisione, immancabilmente, andrà a pesare sulle tasche delle famiglie italiane, ed in particolare di quelle che hanno acceso mutui e prestiti a tasso variabile.

Di riflesso, l’Associazione non solo vigilerà sull’applicazione Decreto Bersani riguardo alla variazione contestuale del tasso creditore e di quello debitore, ma invita i consumatori a segnalare tutte le banche che dovessero variare solo i tassi a loro favore, dimenticandosi di ritoccare anche gli altri.

170

Fonte | Codacons

Segui NanoPress

Ven 09/03/2007 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08